I mass media allievi di Goebbels

Dai tempi dei regimi del secolo scorso non si vedeva una simile censura sui mass media: Stalin, Hitler, Mussolini, Franco e i loro consimili esultano dall’inferno guardando gli emuli di Goebbels manipolare l’informazione in questi mesi e anni.

10 mila persone, tra loro moltissimi medici e operatori sanitari ed i loro pazienti, si sono radunate in una gremita piazza Duomo a Milano domenica scorsa, il 6 Giugno, per manifestare contro i protocolli assassini che prevedono la “vigile attesa” fino all’irrimediabile aggravamento ed eventualmente al trapasso. Hanno tributato invece il giusto e doveroso onore ai medici eroi che hanno trasgredito i protocolli assassini del ministero della malattia ed hanno curato i pazienti con semplici farmaci da banco salvandoli tutti. Il Corriere della Sera il giorno dopo ha preferito raccontare per filo e per segno la movida milanese, senza dedicare nemmeno una sillaba alla grande manifestazione.

Lo stesso era accaduto a Londra, dove la BBC e le altre testate mainstream hanno completamente taciuto sulle manifestazioni oceaniche per la libertà ed anti lockdown di Aprile e Maggio, che hanno visto ogni volta un milione di persone sfilare per la città. Lo stesso è accaduto a Berlino, a Vienna e in altre grandi città europee.

Goebbels non potrebbe essere più soddisfatto di così dei suoi allievi ed emuli. A loro però si potrebbe rivolgere una sola, semplice domandina:

Lo sapete che fine ha fatto il vostro maestro, vero?

Links:

https://visionetv.it/il-presidio-conferenza-terapie-domiciliari-covid-19-lancia-appello-la-politica-non-deve-fermare-le-cure/